Cavour sull’ermo colle

Cappuccini 1

Nella storia dei giorni dell’aprile 1860 che precedettero la scelta – determinante per il futuro di Spezia – della piana di San Vito quale zona in cui costruire l’arsenale, c’è una pagina opaca. Noi sappiamo che il primo ministro e ministro della Marina Camillo Benso conte di Cavour venne a Spezia per incontrarsi con l’allora capitano Domenico Chiodo con il quale doveva esaminare una volta per tutta la “Soluzione San Vito” quale sito per insediarvi lo stabilimento militare, proposta caldeggiata dal Chiodo stesso e osteggiata da altri. Continua a leggere

Annunci

Gigio, cosa buttiamo del calcio?

bacio

Gigio Donnarumma era l’idolo dei milioni di tifosi del Milan sparsi per tutto il mondo, della squadra italiana, cioè, che può esporre in bacheca il maggior numero di trofei internazionali vinti (18), e che insieme al Boca Juniors si piazza al terzo posto, dopo Real Madrid e Al-Ahli, in questa speciale classifica mondiale (la Juventus è undicesima a quota dieci). Milan che è anche l’unica squadra italiana autorizzata a fregiarsi nella maglia ufficiale dello stemma della Coppa campioni/Champions League, il logo assegnato dall’Uefa alle squadre che hanno vinto la coppa dalle orecchie almeno cinque volte o per tre volte di fila (il Milan ne ha vinte sette). Continua a leggere

Cari genitori, vi scrivo

emigra

Sappiamo tutti bene qual è, giacché purtroppo così va da decenni, il triste destino di tantissimi giovani spezzini costretti a lasciare la loro città, i loro affetti, i loro amici, emigrando, in molti casi anche all’estero, per poter lavorare e guadagnarsi da vivere.

Se la cosa può consolare, accadeva pure tanti, ma tanti anni fa. Guardate cosa scriveva un giovane emigrante da Lione il 26 ottobre 1856. Continua a leggere