Un misterioso dono da Londra per il Generale

Pensate la scena! All’ufficio postale di Spezia arriva un collo grande come un’utilitaria; lo hanno spedito da Londra, pagando 340 sterline di affrancatura, Lord e Lady Palmerston, ed è indirizzato a Giuseppe Garibaldi, Varignano!

Garibaldi con il dottor Nelaton

Immaginatevi il trambusto fra il personale della posta e le autorità militari subito avvertite. Cosa sarà quel coso?

A svelare il mistero fu il garibaldino Candido Augusto Vecchi, amico fraterno del Generale, presentatosi per ritirare il “pacco”: quel collo altro non era che un letto speciale che il lord mandava all’infermo con la speranza che potesse favorire una sua rapida convalescenza.

Il letto, completo di disegno per la ricostruzione, leggìo, candele steariche e tavolino su ruote, fu montato nella stanza di Garibaldi, e subito il generale vi si coricò trovandosi in una posizione certo più comoda.