Non ci resta che piangere!

Da qualche tempo ho maturato la convinzione che il degrado morale, sociale ed economico del nostro Paese sia ormai irreversibile.

Basta guardarsi intorno per capire.
Ogni giorno che passa qualcuno si compra un pezzo dell’economia italiana – o quel che ne resta, giacché c’è rimasto ben poco – e poi ne fa quello che gli torna più comodo (chiude, manda tutti a casa, se ne va portandosi via il marchio, e chi s’è visto s’è visto!); ogni anno mezzo milione di pensionati con un po’ di soldini se ne va a vivere all’estero dove trova certamente migliori condizioini sociali ed economiche; ogni anno decine di migliaia di giovani abbandonano l’Italia per trovare un lavoro che gratifichi le loro capacità; in compenso, ogni anno arrivano decine di migliaia di disperati che hanno bisogno di tutto, che bene che gli vada finiscono in mano a qualche caporale a raccogliere arance per cinque euro al giorno e che all’Italia non possono dare altro che le loro braccia e la volontà di rifarsi una vita.

Questa la realtà, e ciò significa che la qualità del Paese inevitabilmente è destinata ad abbassarsi arrivando presto al punto di non ritorno.

Mi sbaglierò, il Grande Spirito sa quanto vorrei sbagliarmi, ma il Bel Paese è finito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...