Spezia? Un paese alpino

In parlamento tornerà forse a breve l’ormai stucchevole questione della riduzione delle Regioni. Dopo la tragicomica faccenda della cancellazione delle Province, ecco che si passa alle Regioni, la mostruosa idrovora che ha letteralmente prosciugato il nostro patrimonio finanziario, pubblico e privato, riducendo il Paese in uno stato di indigenza: sette milioni di poveri, con gente costretta a razzolare tra i rifiuti come topi, gatti e cani randagi, piccioni e gabbiani, non sono davvero pochi. Continua a leggere