Due morti, giallo in Via Biassa

Gazza

Credo che non potremo mai finire di ringraziare chi tantissimi anni fa volle dotare la Spezia di una biblioteca civica, e poi tutti coloro che nel tempo, da allora a oggi, malgrado i drammatici limiti di spazio a disposizione hanno fatto e fanno egregiamente funzionare la gloriosa “Mazzini”. E già che ci siamo, siccome mi risulta che molti studenti pensano che la biblioteca di palazzina Crozza sia dedicata a Giuseppe Mazzini, colgo l’occasione per ricordare che quel Mazzini era in realtà Ubaldo, il mitico Gamin, poeta, giornalista, storico, gran sacerdote della spezzinità di fine ’800 primi del ’900, che la biblioteca allestì e diresse per molti anni. Continua a leggere

Annunci

Il colpo di mano della Decima Sud

gorizia

Quando quelle esplosioni squassarono l’incrociatore mandandolo a fondo, tutti capirono che era finita: il nemico era riuscito a forzare anche via mare la più munita base della marina militare. Era la mattina del 22 giugno 1944 e quel giorno gli spezzini scoprirono che esisteva un’altra “Decima“. Continua a leggere

Il martirio di Deiva Marina

bombe

A volte ritornano. Sono i fantasmi del passato, e tornano, talvolta, sotto forma di un cilindro di metallo con la pancia piena di morte, come gli arnesi che di quando in quando affiorano qua e là per riportare alla mente i
giorni dell’Apocalisse di oltre settant’anni fa, quando il cielo vomitava incubi. Se non vado errato l’ultimo ritrovamento, nella nostra provincia, avvenne qualche anno
fa a Deiva Marina. Continua a leggere