Cenere eri, e cenere ritornerai

Palazzo comunale

È credenza consolidata e diffusa, perché così è scritto nei libri di storia locale e perché così l’hanno sempre raccontata gli studiosi, che il grande palazzo comunale costruito nei primi del ’900 in Piazza Beverini era stato battezzato dagli spezzini con il nome di Palazzo Cenere a causa del colore funereo delle sue facciate. E invece è un errore, un curioso errore. Infatti con quello stesso epiteto era conosciuto anche il pre-esistente palazzo comunale.

Ce lo dicono i giornali di quel tempo. Da Il Lavoro del 27-28 giugno 1885: «… ma mi sembra che i sommi geni di Casa Cenere piuttosto che a sventrare pensino a tappare». Da Il Lavoro del 15-16 marzo 1890: «I miei sinceri rallegramenti a tutti coloro che imperano sulla pubblica amministrazione Comunale, perché oltre alla illuminazione sfarzosa del palazzo color cenere hanno permesso…». Da La Spezia del 13 novembre 1893: «… e gli suggerirono in tutta coscienza che là dentro – nel palazzo cenere – c’era del marcio da toglier via…». Da l’Apostolato popolare del primo ottobre 1897: «Giacché adesso si stanno ultimando i lavori di restauro e di ricoloritura del Palazzo Cenere…». E infine dal Corriere della Spezia del 17 marzo 1900: «… ma in realtà per sostituirsi alle amministrazioni sedenti a Palazzo Cenere».

Se ne deduce che il Palazzo Cenere costruito nel 1901 ereditò il nome dal vecchio, e che quindi non fu così chiamato per le sue plumbee facciate, seppure quelle possano avere concorso.

(Tratto da Gino Ragnetti, Ottocento, Accademia lunigianese di scienze Giovanni Capellini)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...